Comunità sottoservite

SIMN lavora con popolazioni migranti sottoservite in tutto il mondo, dalle donne rifugiate in Mozambico alla comunità LGBT + in Messico. Gli Scalabriniani riconoscono che molti dei loro programmi si trovano in città con alti tassi di violenza sessuale, violenze di genere e crimini di odio, e affrontano tali sfide con servizi specifici e attività di coordinamento. Tutti i migranti sono i benvenuti nei centri di SIMN indipendentemente da religione, sesso, orientamento sessuale, identità di genere, disabilità, età, razza, nazionalità o status legale.