Our Recent News

Sign up for our newsletter and stay on top of everything we're doing for the world.

Il Padre bergamasco dei migranti «Il coraggio del Papa in trincea»

FEV 16 2016 by SIMN

12 febbraio 2016

Comincia oggi il viaggio di Papa Francesco in Messico, atteso lunedì nell’estremo sud del Paese, nel Chiapas, al confine col Guatemala, uno degli Stati più poveri dell’America Centrale che fa parte degli Estados Unidos Mexicanos. Da qui partono le rotte dei migranti che cercano di attraversare la frontiera a nord per approdare negli Stati Uniti. In Chiapas Francesco, che è il terzo Pontefice che si reca in Messico ma il primo che andrà in una zona del Paese così di confine, incontrerà le comunità indigene, a contatto con situazioni che il Pontefice ha sempre voluto guardare con affetto, dalla dimensione comunitaria alla povertà, dalla marginalità sociale e alle migrazioni. Si recherà a Tuxtla, la capitale, e a San Cristobal, le due diocesi più antiche del Messico. Ma non andrà a Tapachula, detta anche la Tijuana del Sud. In questa città di frontiera nella parte più meridionale del Messico c’è un’importante presenza orobica, grazie a padre Flor, il padre dei migranti.

Read More